Bolletta choc a Torrice da 9585 euro, ma è un errore del contatore. Intervento del Codici

Bolletta da 9585 euro per un 65enne di Torrice. Il 2018 è iniziato in modo scioccante per l’utente della provincia di Frosinone che si è visto recapitare una missiva di Acea che a quanto pare non era la solita bolletta. La cifra da pagare, ben evidenziata, era di 9.585 euro, abbastanza per scatenare il panico nell’intera famiglia. Il 65enne si è rivolto all’associazione  CODICI che, attraverso il segretario provinciale Gianmarco Florenzani, si è immediatamente attivata contattando lo sportello delle associazioni dei consumatori di Acea. “I tecnici della multiutility – spiegano dall’associazione – si sono messi a lavoro per capire quanto fosse accaduto: la cifra richiesta, infatti, appariva del tutto ingiustificata rispetto al consumo normale che una famiglia media, come quella di Torrice, può avere durante l’anno. Il sopralluogo degli incaricati di Acea ha svelato l’arcano: il contatore dell’abitazione del 65enne era difettoso e malfunzionante, per questo è stato cambiato e azzerato dando il via al ricalcolo dei consumi e annullando completamente la fattura”. Soddisfatto il responsabile provinciale di CODICI Florenzani: “La nostra associazione – ha detto – cerca di risolvere i problemi dei consumatori analizzando caso per caso. Molte volte la protesta sterile non produce risultati concreti, quelli che i cittadini invece cercano. Devo ringraziare lo sportello delle associazioni dei consumatori di Acea che questa volta si è dimostrato attento ed ha risolto la controversia in meno di 24 ore annullando completamente la fattura. CODICI, come sempre, si mette a disposizione di tutti i cittadini della Ciociaria”.