Cassino, rifiuti: è iniziata una intensa attività di monitoraggio e sorveglianza del territorio

Il Comune di Cassino, nell’ambito del progetto Cassino rifiuti zero, ha avviato una campagna di monitoraggio e videosorveglianza del territorio comunale, in ottemperanza alle indicazioni condivise con la provincia di Frosinone.

Con Decreto del 14 giugno 2017 il Comune di Cassino ha nominato 35 Ispettori Ambientali. Il loro compito sarà quello di vigilare e informare i cittadini sulla corretta gestione dello smaltimento rifiuti.

Gli Ispettori Ambientali, sono dotati di apposito decreto sindacale ai fini dell’espletamento di attività di ispezione sui rifiuti solidi urbani e controllo della tenuta del decoro urbano.
In virtù dell’Ordinanza sindacale n° 97/20013 ogni violazione del codice dell ambiente sarà punita con sanzione pecuniaria da 25 a 500 euro.

Si ribadisce che le modalità di conferimento dei rifiuti vanno rispettate perentoriamente.

È fondamentale prendere visione e rispettare le nuove modalità di conferimento che verranno attuate dal gestore “De Vizia transfer” in vigore dal 1° luglio, gettare i rifiuti nei carrellati condominiali solo la sera precedente la raccolta, di conferire dalle ore 21:00 del giorno precedente il carrellato/mastello oggetto di raccolta sul suolo pubblico adiacente alla propria abitazione; di non esporre in contenitori non idonei i propri rifiuti, di non utilizzare buste nere. Per evitare di incorrere in sanzioni basterà effettuare il corretto smaltimento dei rifiuti.

L’ambiente è di tutti ed è un dovere dell’Amministrazione Comunale garantirne la pulizia e la salubrità, punendo severamente i trasgressori.