Contributi per gli affitti di 107 famiglie in difficoltà, il picco a Cassino dove sono ben 48 i nuclei sostenuti dal Consorzio del Cassinate

Edoardo Fabrizio

Una boccata d’ossigeno, così definisce il provvedimento il presidente del Consorzio per i Servizi sociali del Cassinate, Edoardo Fabrizio. Nello specifico si tratta del contributo per il pagamento del canone d’affitto che quest’anno ha coinvolto centosette famiglie residenti sul territorio di competenza del Consorzio del Cassinate per i Servizi Sociali. Tante sono state le famiglie ammesse a ricevere il contributo per il pagamento del canone d’affitto dell’abitazione in cui vivono. Su ventisei comuni afferenti al Consorzio ben sedici sono stati quelli interessati per un importo totale pari a circa 277mila euro.
Come hanno spiegato dal Consorzio si tratta di nuclei familiari che versano in particolari condizioni di disagio economico, e che per questo si trovano in situazione di morosità.

“Nel panorama di difficoltà che i cittadini del nostro comprensorio vivono quotidianamente – ha commentato il Presidente del Consorzio Edoardo Antonino Fabrizio – essere riusciti a dare una boccata d’ossigeno a più di cento famiglie, in cui spesso sono presenti minori o condizioni di disabilità, mi rende un po’ più felice. E parlo anche a nome degli amministratori locali che a vari livelli fanno parte della vita del Consorzio. Il mio ringraziamento va in particolare al Consiglio di Amministrazione. Sono poi ancor più soddisfatto, nell’annunciare che, grazie all’efficienza degli uffici direzionali dell’Ente che presiedo, abbiamo già ottenuto i finanziamenti per la terza annualità del progetto Emergenza abitativa, per la quale sarà emanato il bando 2018 nel corso di quest’anno”.
Come sono stati distribuiti i fondi?
Il picco del disagio è stato registrato a Cassino dove sono stati distribuiti oltre 131 mila euro tra 48 aventi diritto. Segue il comune di Aquino con 19 famiglie sostenute per un importo di quasi 41 mila euro. A Pontecorvo sono arrivati aiuti per sette famiglie per un importo di oltre 17 mila euro
Ad Ausonia sono state sostenute cinque famiglie per un importo di oltre 12 mila euro. Stesso numero di nuclei aiutati a Piedimonte San Germano con quasi 18 mila euro distribuiti e a Pignataro Interamna con 13 mila euro. Tre nuclei familiari aiutati rispettivamente a Roccasecca, San Giorgio a Liri e Cervaro con importi variabili tra i 6600 euro e i 9 mila. Contributi per due famiglie a San Vittore e a Coreno per un importo di 4 mila euro e poi un solo nucleo rispettivamente a Castelnuovo Parano, Esperia, Pico, Sant’Elia e Sant’Apollinare con contributi che variano tra le 400 euro e i 3 mila di Sant’Elia.