Gli studenti di Formia visitano l’Eco Royal Museum

Dopo l’Istituto Comprensivo di Esperia all’Eco Royal Museum e al Museo della Linea Gustav di Coreno Ausonio arrivano gli studenti di Formia

Dopo le visite guidate delle scolaresche dell’ Istituto Comprensivo di Esperia, di cui fanno parte anche le scuole di Coreno Ausonio, oltre quelle di Esperia, Ausonia e Castelnuovo Parano, anche le scuole di Formia visitano l’Eco Royal Museum. Grazie al progetto “Storie da Rivivere e Tramandare” promosso dall’Amministrazione Comunale di Coreno Ausonio e realizzato con il contributo della Regione Lazio, gli studenti delle terze medie, dei quattro comuni ciociari e, dopo qualche giorno, i ragazzi delle IV e V Elementari dell’Istituto Comprensivo “Alighieri” di Formia, provenienti dal plesso di Castellone, hanno potuto ammirare tutte le straordinarie opere in mostra presso l’Eco Royal Museum inaugurato lo scorso 15 dicembre. In tutto, oltre centosessanta studenti, accompagnati dai propri insegnanti, accolti direttamente dal sindaco Domenico Corte che, coadiuvato dal ragazzo del servizio civile, ha illustrato brevemente la storia di Coreno, soffermandosi sulla Linea Gustav e sulle attività estrattive. In due diverse mattinate, hanno popolato le vie di Coreno Ausonio recandosi anche presso il Museo della Linea Gustav dove Salvatore Costanzo, uno dei responsabili dell’Associazione Linea Gustav, che gestisce il museo, illustrando gli avvenimenti storici che hanno interessato Coreno e le sue montagne, ha mostrato i tantissimi reperti bellici, ritrovati da giovani collezionisti locali sulle nostre montagne, che rappresentavano un importante baluardo della linea difensiva tedesca durante l’ultimo conflitto mondiale.

“Ringrazio la Dirigente Scolastica Maria Parisina Giuliano dell’Istituto Comprensivo di Esperia e il Professor Vito Costanzo Dirigente dell’Alighieri di Formia e tutti gli insegnanti” – ha dichiarato il sindaco Domenico Corte – che, nell’aderire a questo nostro progetto hanno dimostrato grande sensibilità ed interesse al nostro territorio ricco di storia, tradizioni e cultura e da qualche mese anche di uno straordinario museo.

Nella sala convegni dell’Eco Royal Museum è stato proiettato un filmato sulla storia dell’autore delle opere in Perlato Royal Coreno, Angelo Di Vito che, ospite in varie trasmissioni televisive negli anni novanta, presentava le sue opere che ora si trovano in collezione completa nel paese da dove proveniva il marmo con cui sono state realizzate. Nel salone centrale, sono in bella mostra le tre straordinarie ed imponenti riproduzioni dell’Andrea Doria (ml 3,40), della famosa nave da guerra tedesca Bismarck (ml. 2,85) e della Vittorio Veneto (ml. 1,80), oltre alla spettacolare Nave della Pace (ml 3,80), interamente ideata dall’artista Angelo Di Vito che ha voluto pietrificare un significativo messaggio di pace contro tutte le guerre. Nella sala “Evoluzione Industriale”, hanno potuto ammirare, straordinarie riproduzioni di auto d’epoca a partire dalla Drimler, primo veicolo con motore endotermico del 1886 che aveva le sembianze di un triciclo spinto da un motore a scoppio; diverse Balilla, Rolls roice, Bugatti, Mercedes, Fiat, ed altre. Invece nella sala “Motori Musicali”, diverse imbarcazioni, navi da crociera e da guerra (Cristoforo Colombo, Titanic, Achille Lauro, Corazzata Hood, Rex, ecc.) , le riproduzioni del famoso carro armato Americano Sherman (visto nel Film “La vita è bella”) e della fisarmonica che suonava l’artista.

Tanto l’entusiasmo degli studenti e degli stessi insegnanti che hanno promesso di ritornare con le proprie famiglie per poter far ammirare anche ad altre persone queste straordinarie opere. Intanto altri Istituti Scolastici stanno programmando altre visite presso l’Eco Royal Museum che punta a diventare un attrattore turistico di primo livello.