Cammino rievocativo dell’ultimo viaggio di san Tommaso d’Aquino sabato 9 marzo 2019: Fondi – Terracina – Fossanova

Aderendo alla proposta avanzata dal Centro Studi e informazioni della Via Francigena del Sud di Fondi, l’Associazione Pro Loco Fondi invita a partecipare all’iniziativa che si terrà sabato 9 marzo 2019 in onore di San Tommaso d’Aquino per la sua proclamazione a protettore della Via Francigena lungo l’Appia.

La finalità dell’evento è quella di celebrare la figura del Doctor Angelicus e farlo conoscere con un evento che richieda partecipazione e iniziare una ulteriore manifestazione di amore per il santo che diventi tradizionale nella nostra zona.
San Tommaso rappresenta uno dei principali pilastri teologici e filosofici della Chiesa cattolica: egli è anche il punto di raccordo fra la cristianità e la filosofia classica, che ha i suoi fondamenti e maestri in Socrate, Platone e Aristotele, e poi passati attraverso il periodo ellenistico, specialmente in autori come Plotino. Fu allievo di sant’Alberto Magno, che lo difese quando i compagni lo chiamavano “il bue muto” dicendo: «Ah! Voi lo chiamate il bue muto! Io vi dico, quando questo bue muggirà, i suoi muggiti si udranno da un’estremità all’altra della terra!»
Alla fine di gennaio del 1274 Tommaso s’incamminò dal convento di Fondi dove spesso dimorava, per partecipare al Concilio che il papa Gregorio X aveva convocato per l’1 maggio 1274 a Lione.
Giunto al castello di Maenza, dove abitava sua nipote Francesca si ammalò e perse del tutto l’appetito. Dopo qualche giorno tentò di riprendere il cammino verso Roma, ma dovette fermarsi all’abbazia di Fossanova per riprendere le forze. Morì il 7 marzo 1274.
Questo il programma: Ore 8,00 incontro per tutti per ricevere la benedizione nella Chiesa di san Tommaso a Fondi.
Il gruppo dei camminatori sarà accompagnato in auto a Terracina dove incontrerà il gruppo di terracinesi nella Piazza Municipio.
Ore 9,00 Partenza e arrivo previsto ore 15,45 alla Stazione ferroviaria di Priverno-Fossanova.
Ore 16,00 Liturgia a Fossanova: S. Messa, rievocazione del Santo.
Ore 17,45 Ritorno ai propri luoghi.
Per il gruppo di non camminatori:
Ore 14,53 Partenza in treno dalla Stazione di Fondi e arrivo alle 15,09 alla stazione di Priverno-Fossanova (oppure con le proprie autovetture).
Ore 15,15 Partenza a piedi per Abbazia Fossanova (circa un chilometro) e arrivo previsto ore 15,45.
Ore16,00 Liturgia a Fossanova: S. Messa, rievocazione del Santo.
Ore17,30 In auto per Stazione di Fossanova Ore 17,48 in treno per Fondi (o altre città).
All’iniziativa hanno dato il patrocinio morale e gratuito: I Comuni di Fondi e Latina; il Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi; le Pro Loco di Fondi, Formia e Ventotene. Hanno aderito le Associazioni: “Circolo Culturale Cattolico San Tommaso D’Aquino” e il “Centro Culturale Il Cortile dell’Aquinate” di Fondi.