Dimissioni di massa in comune, il PD si lancia nella mischia

Dopo le dimissioni di massa arrivano i primi commenti delle forze politiche. I dirigenti del PD Cassinate Marino Fardelli, Armando Russo e Romeo Fionda in un comunicato stampa hanno detto:
“Dal 2016 ad oggi Cassino è stata ostaggio di una dirigenza che non ha guidato la nostra città ma l’ha resa prigioniera di lotte intestine che hanno prodotto quello che tutti oggi vediamo. Il PD cittadino non ha assistito impotente a tanto degrado ma ha lottato perché arrivasse il giorno della liberazione. Finalmente Cassino è libera e può dare il via ad un nuovo inizio così come, la storia ci insegna, è sempre riuscita a fare. Siamo fiduciosi, ce la faremo a ridare lustro alla nostra città con una proposta credibile a beneficio dell’intera collettività con richiama ad una coalizione aperta, plurale e forte, senza commettere errori per dividerci come l’esperienza ultima ci ha insegnato, con un programma aperto ai contributi e alle idee di tutti i cittadini, indicendo le primarie aperte di coalizione.
Ora il PD di Cassino è chiamato con responsabilità a mettere in campo una valida alternativa credibile a chi fino ad oggi ha (mal)governato la nostra Città. Riteniamo opportuno la convocazione di un direttivo cittadino quanto prima consapevoli che gli errori passati siano da insegnamento, che le divisioni siano solo un vantaggio per altri, che i distinguo interni della prima o della seconda ora siano solo pretesti a favore di altri per asfaltarci politicamente parlando. Sarà nostra incontrare i consiglieri comunali e insieme decidere la data di un direttivo quanto prima perché è arrivato il momento delle scelte”.