Il sindaco azzera la Giunta e il Pd chiede le sue dimissioni

Il Consiglio comunale di Cassino del 21 giugno 2017

Non per aver mancato l’obiettivo dell’acqua pubblica, non per non aver risolto la vertenza degli ausiliari del traffico, non per aver perso qualche finanziamento utile alla città, non per questo, ma per non voler cedere a ricatti politici. Il sindaco Carlo Maria D’Alessandro avrebbe azzerato la giunta comunale per questo motivo. I diretti interessati non sarebbero nemmeno stati avvisati e avrebbero saputo della decisione del sindaco a mezzo stampa. Tutti si aspettano che trovi la quadra per ricomporre una giunta. E intanto dai partiti di opposizione arrivano i primi commenti non proprio teneri.

“Gravissime le motivazioni che hanno indotto il sindaco ad azzerare la giunta e quindi contestualmente ad aprire la crisi politica al Comune di Cassino. Ricordando che nel 2016 lo stesso sindaco vinse grazie alle divisioni del centrosinistra e in particolare del PD cittadino, pensiamo che sia giunto il momento di essere chiari con i cittadini di Cassino e rassegnare le dimissioni alla luce non della crisi politica aperta ma per le motivazioni che dicono in sostanza che il sindaco è ostaggio dei consiglieri eletti e di chi da dietro lo manovra come un burattino. Le dichiarazioni che ha reso alla stampa sono gravi e che dimostrano quello che tutti in città pensano: che non comanda lui ma che comandano altri in Comune. Per queste ragioni e per le tante prese in giro che dalla sua campagna elettorale ad oggi ha raccontato ai cittadini, come PD di Cassino pensiamo che sia giunto il momento di rassegnare le dimissioni e tornare a votare per dare una amministrazione diversa e competente a beneficio dei cittadini e con un centrosinistra adeguatamente pronto per far valore le proprie ragioni. Le crepe tangibili che dimostra questo centrodestra cittadino sono figlie anche del grande lavoro che i consiglieri di opposizione da qualche mese a questa parte hanno messo in campo all’unisono a dimostrazione che è questa la strada da percorrere tutti insieme”.

Marino Fardelli segretario PD Cassino
Romeo Fionda presidente PD Cassino
Armando Russo Vice segretario PD Cassino