Manovra finanziaria, la voce critica di Forza Italia

A fare il punto riguardo gli effetti della manovra del governo giallo-verde è Mario Abbruzzese – vice responsabile degli enti locali di Forza Italia.

“Abbiamo sempre sostenuto che la manovra economica targata Lega e Movimento Cinque Stelle, contenente le due misure bandiera come quota 100 e reddito di cittadinanza, è recessiva, in quanto non produce un solo euro di crescita ma, al contrario, produce effetti negativi sul mercato del lavoro, produzione e investimenti, oltre a peggiorare la situazione dei conti pubblici. Inoltre, anche la Commissione Europea ha messo per iscritto che la manovra del Governo Conte frena la crescita, bocciandola senza appello.

Le misure contenute nella Legge di Bilancio 2019 hanno effetti devastanti sul Pil, sul deficit e sul debito pubblico”. Poi l’ex presidente del Consiglio regionale del Lazio incalza:”all’interno della manovra non ci sono misure capaci di impattare positivamente sulla crescita di lungo termine.

Non solo. l’Italia è diventato un “fattore di rischio per tutta l’Eurozona”, ovvero rischia, per effetto del suo rallentamento economico e delle sue disastrate finanze pubbliche, di contagiare anche le altre economie europee. Ricordiamo che, solo pochi giorni fa, la Commissione aveva abbassato le stime di crescita del Pil italiano ad un misero +0,2%, il peggior dato tra tutti i Paesi dell’Unione”.

Poi Abbruzzese continua:” quota 100, fa soltanto aumentare la spesa pensionistica e peggiorare la sostenibilità del debito, oltre che a creare effetti negativi sul potenziale di crescita, riducendo l’occupazione. Simile ragionamento va fatto anche per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, che non produce alcun effetto positivo su occupazione e Pil”.

Infine conclude Mario Abbruzzese Lo scenario macroeconomico comporta rischi di deterioramento del deficit 2019 e ci sono rischi significativi su quello 2020″.