La Virtus non inverte il trend negativo, a Trapani arriva un’altra sconfitta

Battaglia era stata preannunciata e battaglia è stata, al PalaConad di Trapani. Una Virtus che mette in mostra, nonostante il trend negativo, un’altra importante prestazione, ma non riesce però la settima sconfitta consecutiva in altrettante partite disputate nel campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest. Tante le considerazioni che possono essere fatte sull’ennesimo passo falso degli uomini di coach Vettese. La prima, è che tra le mura amiche la formazione siciliana non aveva mai perso, in precedenza le vittime dei granata erano state in ordine cronologico l’Eurobasket Roma, Tortona e Casale Monferrato, squadre senza dubbio blasonate e dal pedigree importante nelle seconda serie nazionale; la seconda, è che come al solito nelle partite con un finale punto a punto sono poi gli episodi a fare la differenza, e non è possibile non sottolineare come per l’ennesima volta sia stata la squadra avversaria della Virtus a tirare più tiri liberi rispetto alle ‘V’ rossoblù (23 tiri liberi per Trapani, 16 per Cassino, ndc), di cui ben 5 realizzati dopo 4 tiri da 2 segnati, ed 1 tiro da tre; la terza, è la caparbietà e la determinazione mostrata dagli uomini di Vettese nonostante le difficoltà, perchè con sei sconfitte sulle spalle e con un -20 da recuperare al 25’, sarebbe stato facile gettare la spugna, mentre i lupi virtussini hanno avuto la forza mentale di risalire la china e di arrivare nel finale a giocare il match punto a punto (a dimostrazione di ciò i due quarti su quattro vinti nei parziali dalla Virtus, il secondo ed il quarto, ndc); la quarta ed ultima, la grande prestazione del lungo granata Renzi e la straordinaria presenza a rimbalzo di Pullazi da una parte, e la brutta prova di Antino Jackson dall’altra; il playmaker rossoblù difatti, nonostante gli 8 punti segnati, non è mai stato veramente in gara, e a dimostrazione di ciò, il suo poco utilizzo da parte di coach Vettese, i soli 11 minuti in campo, il suo gioco troppo per sè stesso e mai a servizio dei compagni di squadra ed il parziale valso il recupero degli atleti cassinati senza l’americano in campo.
Passando alla cronaca, parte bene Trapani che con un super Miaschi da 10 punti ed un Ayers da 8, va in vantaggio al primo mini-riposo sul 25-22.
Nel secondo quarto reagisce la Virtus, questa volta di squadra, e sono tutti gli effettivi a disposizione di coach Vettese a rispondere presente; ad eccezion fatta di Castelluccia, infatti, tenuto a riposo precauzionale in vista di un recupero ottimale per la partita contro Tortona dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo per 4 partite, sono tutti ad andare a referto, tranne il 33 Rossi. I migliori, Pepper, Bagnoli, Raucci e Paolin. All’intervallo lungo si va sul risultato di 47-45 per Trapani, con Cassino che termina in vantaggio il secondo parziale 22-23. Si rientra dagli spogliatoi e Trapani esce più affamata dei lupi rossoblù. Vettese chiama due volte time-out per scuotere i suoi, Cassino tocca anche il -20, ma ha la forza di rialzarsi e di rifarsi sotto, grazie ancora alla sua panchina e al quintetto piccolo con Pepper da ala grande e Raucci da centro, situazione tattica che mette parecchio in difficoltà coach Parente. La Virtus termina il terzo quarto con 12 lunghezze da recuperare, ma ha l’inerzia dalla sua. Lo staff rossoblù capisce che è il momento decisivo del match e carica a dovere i ragazzi al rientro in campo. Trapani cerca di amministrare il vantaggio, ma i lupi rossoblù hanno addirittura con Pepper due volte la palla del -1, che non trova mai però il fondo della retina. Trapani così ha la possibilità di festeggiare la vittoria dopo la sconfitta di Siena, ancora purgatorio invece per la BPC Virtus Cassino, che proverà adesso a conquistare i due punti in casa contro Tortona.
Alcune indicazioni buone come detto, altre meno, per la formazione cassinate. Da ritrovare sicuramente il miglior Jackson e l’aiuto di Castelluccia che non consente alla Virtus di poter contare su una rotazione senior; molto buono questa volta invece l’apporto della panchina alla gara, con tutti gli elementi della panchina di coach Vettese che a turno non hanno assolutamente faticato a rispondere presente. Pesano sull’andamento del match, ma oramai appare anche inutile parlarne, alcune discutibili chiamate arbitrali, come il canestro non convalidato a Pepper a 30 secondi dalla fine dopo un fallo subito su tiro, con la palla già a tabellone intercettata irregolarmente da Mollura, oppure il mancato antisportivo sulla palla recuperata da Masciarelli in contropiede nel quarto periodo.
“Sono, nonostante la sconfitta, contento della prestazione dei ragazzi” commenta il coach della Virtus, Luca Vettese, al termine della gara.
“Abbiamo disputato una buonissima partita malgrado le assenze. Avevamo preparato al meglio tutti per farci dare un apporto importante al match, e tutti hanno saputo rispondere presente. Mi aspetto sicuramente qualcosa in più da Antino, che aldilà di un virus intestinale che non lo ha fatto stare benissimo prima della partita, deve e può senza alcun dubbio fare meglio. Adesso, dopo queste due impegnative trasferte ritorniamo a casa con l’obiettivo di sbloccare lo ‘0’ in classifica con Tortona e con la speranza di recuperare tutti al 100%. Loro vengono da un’importante vittoria sul campo di Casale che gli ha sicuramente sollevato il morale. Noi ancora dobbiamo cercare questa svolta, speriamo di trovarla davanti al nostro pubblico”.
Prossimo appuntamento per i lupi, domenica 18 novembre ore 18.00 contro Tortona. Il campo di gioco questa volta sarà il Casaleno di Frosinone.

2B Control Trapani – BPC Virtus Cassino 91-86 (25-22, 22-23, 30-20, 14-21)
2B Control Trapani: Andrea Renzi 22 (7/10, 0/1), Cameron Ayers 18 (4/5, 2/8), Rotnei Clarke 15 (1/5, 3/9), Federico Miaschi 15 (3/5, 3/6), Rei Pullazi 13 (3/6, 2/4), Marco Mollura 6 (0/1, 2/3), Curtis chinonso Nwohuocha 2 (0/0, 0/0), Erik Czumbel 0 (0/1, 0/5), Giorgio Artioli 0 (0/0, 0/0), Luciano Tartamella 0 (0/0, 0/0), Marko Dosen 0 (0/0, 0/0), Roberto Marulli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 23 – Rimbalzi: 41 10 + 31 (Rei Pullazi 18) – Assist: 11 (Rotnei Clarke 4)
All. Parente
BPC Virtus Cassino: Dalton Pepper 27 (8/13, 3/10), Davide Raucci 18 (7/9, 0/3), Francesco Paolin 12 (1/2, 3/7), Simone Bagnoli 8 (4/9, 0/0), Antino Jackson 8 (1/2, 1/4), Tommaso Ingrosso 6 (2/2, 0/2), Dario Masciarelli 5 (1/2, 1/3), Fabrizio De ninno 2 (1/2, 0/1), Filippo Rossi 0 (0/2, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 16 – Rimbalzi: 32 9 + 23 (Davide Raucci 7) – Assist: 12 (Dalton Pepper, Fabrizio De ninno 3)
All. Vettese